Castello della musica

 

Il Castello di Noceto più noto come "La Rocca” ha un impianto risalente al XIII secolo

In seguito subì numerose distruzioni e venne riedificato prima nel corso del 1300 dai conti Sanvitale e poi verso la metà del 1400, quando Pier Maria Rossi gli conferì l’aspetto attuale. 

Per secoli, i conti Sanvitale, signori di Noceto fino alla soppressioni dei feudi nel 1805, lo adibirono a fulcro amministrativo della giurisdizione, al proprio interno trovavano sede il tribunale, le carceri, l’abitazione del podestà e i reparti della milizia. 

Della costruzione spicca il possente mastio quadrilatero, oltre al perimetro delle mura con le quattro torri circolari agli estremi che riservano ancora una serie di scorci suggestivi. 

Emozionante il panorama a 360 gradi su la pianura e le prime colline circostanti che si apre dalla sommità del mastio.

All’interno un giardino, ancora rigoglioso, di latifogli e sempreverdi, rimanda ad un antico giardino chiuso di epoca tardo-gotica.

Dal dicembre 2005, dopo adeguato restauro ed accurato allestimento il maniero è diventato il "Castello della Musica”, coniugando storia, arte e cultura. Tra le antiche mura sono ospitati: il Museo del Disco antico; La collezione della Liuteria Parmense;

la Scuola Internazionale di Liuteria del maestro Renato Scrollavezza.

PIAZZA GARIBALDI - NOCETO

Viaggio virtuale all'interno del Castello della Musica